TOGLIETEMI TUTTO MA NON IL MIO RAIL




la gente crede che surfare la neve significhi chalet, bombardini e grappe a manetta, trippa con fagioli al rifugio, sorrisi e tintarella.
nn e' cosi. o meglio, non solo.
quello si chiama.. nn lo so come si chiama, ma di sicuro nn ha niente a che fare con lo snowboarding. quello e' cazzeggiare, spender soldi e passare una domenica differente. E' raro vedere rider seri in giro la domenica, a meno che, per lavoro studio o altro, nn facciano di necessita' virtu'. perche' la domenica in montagna ci vanno tutti.
a meno che nn ci siano contest o abbian voglia di perder tempo.
a meno che una bella figa nn gli abbia chiesto di andare a sciare la domenica.
a meno che un rider serio nn abbia voglia di cazzeggiare anche lui.
lo snowboard implica un frame intorno che e' uno stile di vita. E' tremendamente duro x chi nn ci ha fatto l'abitudine.
segue la logica del NO PAIN NO FUN.

di solito la giornata tipo inizia mooooolto presto, dipende poi da dove si vuole andare a sciare. Per noi del centro italia la situazione nn e' proprio rosea, per andare in un posto decente impieghi sempre dalle 3 ore in su. 3 ore di macchina. autostrada. benza. guidare. cerchi sempre qualcuno con cui andare. e a meno che nn trovi un pazzo furioso fissato come te, devi sempre arrangiarti. chi nn ha la fede nn e' disposto al sacrificio. e quindi andrai sempre con persone diverse. ti porterai dietro principianti e meno principianti. ma a te nn importera' perche' una volta sulla neve niente importa piu'.
la sveglia e' sempre presto, molto presto, troppo. andando in bagno saluti i conquilini che tornano dalla serata precedente e che ti chiedono dove cazzo la prendi la voglia.
la sera prima di solito fai festa, perche' andare a snowboardare e' un rito, e il rituale prevede la festa della sera precedente.
quindi con le palpebre ancora serrate accenderai il computer, cercando di capire dove cazzo hai messo quel video figo di snowboard che hai scaricato la settimana scorsa, quello con la musica punk e hip hop, quello dove i tipi vestiti tutti colorati si buttan giu' dalle dighe con un backflip con una semplicita' neanche stessero prendendondosi un caffe'.. quello dove hanno le giakke lunghe fino alle ginocchia. quello dove la sera prima se la prendono grossa perke' snowboardare e' una festa. lo trovi. lo metti. la musica alta x la mattina alle 5 nn svegliera' mai i tuoi conquilini, tutti trp fatti.

inizia la giornata.
colazione pesa, hamburger e uova e spremuta, la musica ed i tricks nel video smuovono l'adrenalina sopita.
carichi l'mp3, la cuffietta e la mascherina dragon con annesso morso di cane, snowboard e scarponi in macchina. tutto ancora bagnato dall'altra volta. tutto che puzza come i guantoni della palestra di boxe amatoriale di macerata. cosi' ci piace. passi a prendere tutti, naturalmente fanno ritardo e gia' ti incazzi.
ma poi si parte, si ride si scherza si dice cazzate e di solito passa sempre qualche joint.
e sn appena le 7.
dopo innumerevoli soste negli autogrill per funzioni biologiche arrivi. la salita per gli impianti e' bella pesa, la macchina e' a metano con 5 persone dentro + tavole. metti la seconda, poi la prima. se c'e' la neve per strada tanto meglio, la makkina ke slitta da' gusto e veder la gente che sbianca nn ha prezzo. no mastercard al massimo gli spicci. e ci sei finalmente. ti spogli nel parkeggio per cambiarti a maniche corte con le famigliole che ti guardano tipo rambo, chiudi tutto nel bagagliaio perche' esistono anche i ladri di mutande sporche. sali in seggiovia. ti sistemi l'mp3. la musica e' quella del video di prima.arrivi in cima.

If your gonna be dumb, you gotta be tough
When you get knocked down you gotta get back up,
I ain't the sharpest knife in the drawer but I know enough, to know,
If your gonna be dumb, you gotta be tough

la montagna e' fatta per essere interpretata. nn basta scendere seguendo la pista. nn basta evitare gli altri. devi scrivere sul tuo pezzo di carta, che in questo caso e' la neve. devi esprimere la tua creativita'. l'immensita' delle possibilita' potrebbe impaurire ed imbarazzare. con i salti fai l'amore, perke' vanno rispettati e corteggiati, altrimenti potresti finire MOOOLTO male, le discese vanno sedotte e scopate con violenza, alla montagna ti inchini e porti rispetto, dei fuoripista devi aver timore, affrontandoli con determinatezza e lucidita'.

ineliminabili sn la redbull e i joints in seggiovia, panino salsiccia e formaggio a meta' giornata, la ricerca di uno snowpark aperto, la gioia della neve fresca, cadute varie x cazzatine e il trick che ti riesce quando meno te lo aspetti, superare gli sciatori nelle piste nere, lo skipass che si piega o smagnetizza, la gente che ti manda a cagare e quella che ti urla dalla seggiovia, sciare il massimo che puoi anche mangiandoti l'unico panino della giornata in seggiovia x risparmiare tempo..

lo snowpark e' il sogno di tutti gli snowboarder del centro italia, dato che tra disorganizzazione e intemperie mancate da qst parti e' veramente difficile sfruttarli. solo nei centri piu' grandi e organizzati si ha un impianto di risalita dedicato. per il resto, ti stakki la tavola e risali a piedi. si faticoso, esatto. ma e' un buon allenamento per le gambe. cmq, la musica c'e' sempre.

la giornata finisce, e te con gli occhi ancora sognanti ritorni alla macchina, becchi gli altri. bella raga, respect. 3 ore di macchina (minimo) col culo bagnato e rotto dalle cadute che ti cullano verso casa, il riscaldamente appalla, gli altri ke dormono e la puzza di piedi e guanti.

Sometimes I don't know if I'll make it
Sometimes I wished I could walk away
Sometimes I don't know if I'll make it through
But you know I'm gonna do it anyway


Qst e' per me lo snowboard, una delle poche cose in cui abbia mai creduto. quello che si prova nn e' facile da spiegare, ne' da provare..


talk less, ride more!!

                                                   

1 comment:

davUde said...

[re: cazzo, ci vai giù pesante, eh?
cmq sia.. mi sembra un'interpretazione azzeccata. ]

Ora sto vivendo a Lisbona (sono ormai sei mesi che sto qui), cerco di tenermi occupato per non sentire la necessità di una trasformazione..
però, porca l'oca, quanto non mi riesce qui in Europa.

tu invece (a parte lo zapping sui vari www.you....com)?

Free Blog Counter