又在北京!!!

yo yo yo guys!!! ancora io sempre in piedi e scrivo dalla cina, precisamente beijing pechino 北京 peking e tutte quelle che volete. Ooooohhhh finalmente, mi mancava la vita freneticissima di stè parti dove esci la mattina e senza nenache sapere perchè ti ritrovi che è sera, ti sei mangiato mezzo kg di arrosticini con contorno di noodles viscidissimi che eri affamato come uno yak e non vedi l'ora di crollare su di un durissimo materasso cinese, e chi s'è visto s'è visto. Ma andiamo con ordine. La mattina vo un po' a lezione, per riprendere un po' di cinese dopo 2 mesetti in cui l'avevo rinnegato in italia. Intermezzo le 2 lezioni con merenda coreana a uova sode e caffè in lattina. pranzo dove capita e il pomeriggio è fantastico, sempre un'incongnita. Stò cercando lavoro, per svoltarmi qualche soldino, così giusto per la sopravvivenza. Ieri ho avuto questo colloquio con una scuola privata d'inglese. In pratica, dovrei fare il maestro di inglese uno a uno per 16 euri a lezione. manco male. le tipe della scuola sanno benissimo che sono italiano, ma mi han detto di dire che sono canadese, ho esperienza di insegnamento di inglese, tifo per i Raptors, mangio al kfc, non parlo cinese e la sera esco nei club in cerca di one-night-stands, insomma abbasso gli stereotipi! Ok baby, i want to put my dick on ur shoulder so u can put it in ur mind later on! cmq per ora stò a casa di viola, una camera in un piccolo appartamento cinese, ma cinese per davvero, di quelli con la cucina lercia, gli scaffali lerci, le pentole lerce cosi' come le coinquiline. sì, me lo dicono tutte che quando voglio mi faccio capire. il secondo giorno la vicina di sotto è venuta a lamentarsi ke il letto faceva troppo casino e tutta la notte non ha dormito. le ho rivolto la scrollata di spalle piu' pavoneggiata e felice della mia vita. italians do it better...
Pechino è oramai un cantiere a cielo aperto, il traffico è aumentato a dismisura a tutte le ore, tanto che ho deciso di vendere e venduto la moto che avevo qui, d'altronde nn avrebbe senso fare la fila con una honda 400, a stò punto la faccio in bici. Wudaokou 五道口, il quartiere dei coreani e delle universita' (almeno alcune) dove siamo pullula di stranieri, in particolar modo di italiani, che commentano i culi delle coreane tutte tirate per andare a lezione. Insomma la vecchia e care beijing life. e domani inizia un fine settimana che si delinea con tutta probalita' fear and loathing...

Parola del giorno: 讨好 tao3hao3, provarci con qlc, to pick up the line



ps: sorry davud ma le belle idee sono spesso e volentieri soggette a latrocinio, ciononostante te ne riconoscero' sempre la paternita'


pps: le fotine arriveranno presto e allora saranno c@#% vostri!

1 comment:

DavUd said...

caffè in lattina?

Free Blog Counter