Tema per casa: il mio primo maggio. ..

well..
iniziamo col racconto degli ultimi eventi: saremmo dovuti andare nello shandong 山东, io e daniè, a cantare i derozer o le canzoni dei nirvana, forse qualche de gregori, senza dubbio alla nostra età e ti amo quando sono sbronzo. 2 giorni, 160 euri, vitto alloggio viaggio pagato. beh, tutto annullato. disastro ferroviario sulla linea che avremmo dovuto prendere, il treno deraglia, 70 morti e troppi feriti. nel frattempo trovo questo annuncio per un lavoro sul thatsbj, il giornale degli stranieri qui a pechino. sembra serio, full time per un mese, si tratta di organizzare un evento, un megameeting riguardante l'ITC Information Communication Tecnology. Scrivo e mando il cv, mi rispondono sedutastante, colloquio alle 3 dall'altra parte della città. Ok, infilo le scarpe, scovo una camicia ci appiccico sopra una cravatta con l'ipod a fare da fermacravatte ( sì, quello piccolo, la clips, è ovvio, mica posso mettermi l'ipod da 40 gb sulla cravatta. che poi nemmeno ce l'ho quello...) mi sparo una colazione hamburgherosa condita con caffè USA e sono già in strada. Ci metto la solita mezzora per capire in quale ala del palazzo sta l'ufficio, prendo l'ascensore e sudato a dovere busso alla porta. Aprono. Tutti giovani, o almeno ne hanno l'aria. Mi spiegano in cosa consisterebbe il mio lavoro, telefonate a mazzetta in inglese cinese spagnolo e italiano per l'organizzazione degli eventi, un po' di printing... ci sguazzo dentro baby, sono tuo. mi fanno l'intervistina di cinese, io nella testa preparo i miei migliori pensieri sulla politica economica alla base dello sviluppo di una nazione, ma mi chiedono solo da quanto tempo sono qua e cosa ne penso della cucina cinese. peccato. la tipa intervistatrice vota ok. evvai, ci sono. mi spiegano che all'evento parteciperanno la at&t, la microsoft, nasdaq ecc. bisognerà lavorare duro, 9 ore al giorno, compresi weekend. si puo' fare, le dico. d'altronde è solo un mese. dai su dimmi del salario. ma lei nn accenno nemmeno al pagamento. allora io a muso duro glielo chiedo. fanculo la timidezza, scambio forza lavoro-denaro si chiama, è cosi che va il mondo. mi dice di parlarne domani con il boss, perché domani incontrerò il boss, al Petit Gourment, ristorante francese di lusso in centro. A tal proposito, dirò anche il nome della società e quello del boss. Trattrasi della chinict, sito web www.chinict.com, il boss è Frank Nazikian. Vado a casa, faccio 2 conti e scopro che dovrei ricevere come minimo 1400-1500 euro per la mia prestazione, contando un pagamento di circa 7 euro l'ora, prezzo di mooolto al di sotto di quello delle prestazioni di un inteprete. guardo il video(sul sito) dell'ultima fiera da loro organizzata. dai sottotitoli riconosco Nazikian, alto, col codino. La sera non esco, dormo presto, l'indomani dovro' essere al massimo delle forze, l'offerta è troppo buona per giocarsela stupidamente. l'indomani è anche il primo maggio. l'indomani mi sveglio alle 10, mi imbottisco di uova e caffè, per essere sicuro ci infilo pure una redbull che non si sa mai. prendo viola e sono alla fermata della metropolitana. stessa ora stesso copione: camicia acciaccata, cravatta, ipod-fermacravatta. arrivo al ristorante francese, aspetto 10 min per non essere in anticipo entro. riconosco Nazikian, sta' parlando con un altro. mi dice di aspettare. aspetto. dopo 10 min è da me, mi fa mettere seduto, mi chiede cosa voglio da bere e prendo un caffè americano. lui ordina acqua calda. coglione, penso. noto che ha un iphone, e sono finalmente contento e soddisfatto del mio fermacravatta. mi parla del lavoro, delle grandissime responsabilità che avrò, esamina il mio curriculum da me prestampato, mi chiede in cosa mi sono laureato (allora non l'hai nemmeno letto quel foglio eh coglione?! fai solo le finte  vero?!) e quali esperienze ho. fakkiù vorrei urlargli, ma rispondo che mi piacciono le lingue e ho fatto l'inteprete. lui continua con le mie grandi resposabilità, quelle della riuscita della fiera, per cui dovrò lavorare giorno e notte. mi galvanizza. mi galvanizzo. ci sto, sono tuo, brutto pezzo di un ricchione, predimi. ok, ora, i soldi. 4, mi dice, ti darò 4. e la mia mente non so dove voli, per poi ritornare in terra. sotto, la terra. lo stronzo mi offre 400 euro per lavorare giorno e notte compresi weekend festivi e il primo maggio, che mi ha già rovinato, per 22 giorni. io sgrano gli occhi. lui è sulla difensiva. mi dice guarda che non sono poi tanto male, gli rispondo che facendo l'interprete prendo 100 euro al giorno. mi parla delle grandi oppurtunità di collaborazioni future, ma è già calato il silenzio. finisco il mio caffè, stringo la mano. non ho nemmeno la forza di far finta di voler pagare il caffè, sta a te stronzone. gli dico che gli darò la risposta in serata (cazzata, e lui lo sa).

esco sconsolato, pensando a quanto siano stronzi gli europei, che invece di coalizzarsi sembrano volersi inculare tra di loro. non avrei chiesto tantissimi soldi, solo il dovuto, niente di più. di sicuro non mi ci sarei arricchito.

prendo viola e andiamo a comprarle un dizionario di cinese. essendo il primo maggio il centro è affollatissimo, milioni di cinesi e stranieri tutti insieme sudando allegramente. ed è lì che mi siedo un attimo per riposarmi e vedo 2 ragazze cinesi, di cui una anche carina (con la gonna e tutto l'armamentario al proprio posto) commesse in un negozio con 4 pacchi giganti di vestiti tentare di trascinarli. proprio lì davanti a me. i cinesi passano a destra e sinistra, non le degnano di uno sguardo. faccio cenno a viola di seguirmi e chiedo alle due se gli serve una mano. Sìììì mi rispondono disperate. e pensare che solo quando dici qualcosa ad un cinese è difficile che ti risponda, di solito sono timidi e per farli parlare devi conoscerli almeno un po'. una delle tipe mi dice che è da mezzora che camminano con i pacchi, e nessuno si era fermato per aiutarla. mi dice letteralmente:"con tutti i cinesi che ci sono guarda te se gli unici a offrire aiuto sono 2 occidentali". ben detto piccola, ianna 1 - love zhongguo 0. Accompagnamo le tipe al loro negozio e tra mille ringraziamenti ce ne andiamo, come 2 buoni samaritani coi piercing. intanto daniè ha finito il suo giretto di espiazione di pechino con la bici elettrica e ci aspetta al concerto del minimidi. grabbo della grappa cinese a basso costo e sono da te fratello... e buon primo maggio a Nazikian, sperando che i soldi fatti in piu' risparmiando sulla giovane forza lavoro gli vadano di traverso quando meno se lo aspetta..

祝你悲伤的结果。。。

6 comments:

Anonymous said...

si dice hamburgerenjiiii, nn hamburgherosi...

fullcollapse said...

ooh..! Ma sei tu..!?? Quando si dice com'è piccolo il mondo..
Salutami tanto quella mattacchiona della tua consorte..
A presto! Karmela

fullcollapse said...

ehehe..
Ovvio mi ci sono iscritta apposta..! ;)

DavUd said...
This comment has been removed by the author.
DavUd said...

consorte? Mi sono perso qualcosa?

DavUd said...

Olà Ianna, tutto ok col terremoto o i cinesi si sono liberati di un'altro sporco occidentale?

Free Blog Counter