-->
Io amo coloro che non sanno vivere se non per tramontare, perche’ sono coloro che passano dall’altra parte.
Io amo i grandi spregiatori, perche’ sono i grandi veneratori e frecce del desiderio verso l’altra sponda.
Io amo coloro che non cercano oltre le stelle una ragione per tramontare e sacrificarsi..
Io amo colui che ama la propria virtu’: perche’ la virtu’ e’ la volonta di tramontare e una freccia del desiderio.
Io amo colui che non serba per se una goccia di spirito, ma vuole essere per intero lo spirito della sua virtu’: cosi’ egli varca come spirito il ponte.
Io amo colui che della sua virtu’ fa la propria inclinazione e il proprio destino: cosi’ egli vuole vivere ancora e non vivere piu’ per amore della propria virtu’.
Io amo colui la cui anima si dissipa, che non vuole gratitudine e che non contraccambia.
Io amo colui che si vergogna quando il dado cade a suo favore: ho forse barato? Poiche’ egli vuole perire.
Io amo colui che getta parole d’oro prima della sua azione e mantiene sempre piu’ di quanto promesso: perche’ egli vuole perire.
Io amo colui che punisce il proprio dio, perche’ ama il proprio dio: infatti egli dovra’ perire dell’ira del suo dio.
Io amo colui che ha l’anima cosi’ traboccante da dimenticare se stesso e tutte le cose che sono in lui: tutte le cose diventano cosi’ il suo tramonto.
Io amo colui che ha lo spirito libero e il cuore libero: cosi’ la sua mente e’ solo viscere del cuore, ma il cuore lo spinge al tramonto.
Io amo tutti coloro che sono come gocce grevi, che cadono ad una ad una dalla nube oscura sospesa sopra gli uomini: essi annunziano che viene la folgore, e periscono come annunziatori.


3 comments:

fullcollapse said...

bello..

Anonymous said...

no, triste. il superuomo non esiste. esiste quello che sei.

Anonymous said...

"Cerco cio' che e' umano
nell'essere umano e piango
la mia tristezza.
Penso a cio' che cerco
scrutando ogni essere che respira
mangia, vive e muore,
attendendo l'attimo che
sboccera' in uno di loro."

Anche lo spirito più ricco ha perduto talvolta la chiave della camera in cui giacciono ammasati i suoi tesori, ed è allora simile al più povero, che deve mendicare per vivere... Umano troppo umano

Free Blog Counter